MARCO FURRI PITTORE BRESCIANO

Marco Furri - particolare de 'Il pianto di Aiace'Marco Furri pittore bresciano

Marco Furri è docente di Arte dal 1976. Si forma all’istituto d’Arte “Savoldo” di Brescia (dove è stato anche docente di “copia dal vero” e Storia dell’arte) e all’Istituto Statale d’Arte “Vittoria” di Trento ottenendo la maturità in Arte Applicata. Marco Furri è Laureato presso il D.A.M.S. della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bologna. Marco discute la tesi sul “Secondo futurismo di Fortunato Depero” con il prof. Renato Barilli. Furri, in seguito, partecipa a numerose collettive ed organizza varie personali (dal 1974 ad oggi più di quaranta) con notevole successo. Nelle personali al “Festival dei Due Mondi” di Spoleto (dal ’91 al ’93) ottiene lusinghieri apprezzamenti dalla critica e dal pubblico.

 


 

Ho sempre pensato che descrivere o addirittura spiegare il proprio tracciato pittorico sia , dopo quarant’anni di ricerca, difficile e a volte imbarazzante.
E’ come scavare nei meandri della nostra mente , spiegando i ricordi, le sensazioni , le emozioni , i sogni. La mia pittura è un viaggio nell’intimo che ha necessitá di essere abitata da personaggi volutamente fantastici legati al mito degli eroi, in una rilettura personale, quasi a voler difendersi dalla propria fragilità umana e alla ricerca forse di una propria ‘corazza’ interiore. Eroi che possono diventare Santi o viceversa, dietro le loro armi sfavillanti e dentro i loro cieli tempestati di stelle. Credo ancora nella figurazione come mezzo di espressione e di coinvolgimento estetico e nel colore, come alchimia inesauribile di pulsioni  ”

Marco Furri

 


 

Scroll to Content